Pizza GRAN CRUDO

settembre 20, 2016

Pizza GRAN CRUDO nuovo menù 2016 – PREPARAZIONE
“Quest’anno il nuovo menù è stato ricettato all’insegna della semplicità e un occhio particolare ai grandi classici della pizza. Parto quindi dalla GRAN CRUDO. Lo scopo era quello di trovare innanzitutto un gran prosciutto crudo e valorizzarlo sul nostro prodotto. Abbiamo trovato dopo molto tempo un salumificio a Km 0, altro elemento importante della nostra filosofia, di Sovizzo. Il salumificio Nogara alleva a terra i maiali e li nutre in modo variegato. Questo si può notare anche nelle striature del prodotto finito, segnale appunto di un’alimentazione diversificata dell’animale. Propongono questo Crudo stagionato 18 mesi fumè (leggermente affumicato con legno di faggio). La pizza non è altro che una base margherita con pomodoro salsa, a fine cottura mozzarella di bufala e viene servita con il prosciutto crudo a parte. Questo per valorizzare al massimo il sapore del prosciutto che scaldato potrebbe anche non esprimere tutto il suo gusto molto saporito”
Federico, lo chef

“A questa birra abbino la Migdal Bavel del birrificio Extraomnes di Varese. La traduzione richiama la torre di babele leggendaria costruzione dove narra la bibbia che (genesi 11,1-9) gli uomini che erano intenti nella costruzione di questa torre parlavano una stessa ed unica lingua, il signore notando la costruzione li punì con la confusione delle lingue. Non potendo più comunicare tra loro smisero la costruzione abbandonandola. La metafora accomuna questa birra nata dall’incontro tra Sghigi di Extraomnes e Bryan Strumke di Stillwater, birraio gipsy, dove durante una crociera denominata “un mare di birra” si incontrano, le lingue sono diverse ma la passione per le saison è la stessa. Ed ecco nata l’amicizia che poi si tramuta in una ricetta con spezie come la mirra e pepe sichuan, donandole freschezza, eleganza, con una carbonizzazione intensa ed appagante.”
Paolo, selezionatore birre e responsabile sala